Fotografie

Amo il vento

 Amo il vento,
non quello che porta con se
distruzione e morte
e che per contrappasso
prende nomi soavi di donna,
ma quello leggero,
che smuove le vesti,
che risveglia i pensieri e li porta via
insieme alle nuvole nel cielo.
Dentro ci puoi sentire odori lontani,
essenze che risvegliano le coscienze assopite,
l’odore del vento del cambiamento,
del divenire,
di tutto ciò che non è immobile
e che muta nello spazio e nel tempo.
Amo il vento
che porta via le mie note
regalandole a lontani ascoltatori distratti,
il suo suono mutevole e multicolore,
amo il vento …

 

Oggi era domani

Tempo passato
alla ricerca di un domani mai raggiunto,
di un futuro che si fa presente
e che è già diventato memoria.
Si assottiglia la percezione
di ciò che ci appartiene veramente
e ciò che sembra tale,
le speranze e i ricordi
si mescolano ai rimpianti e alle gioie,
alle attese e ai rimorsi,
di ciò che si poteva e non si è fatto,
di quello che ci ha travolto
col nostro consenso involontario.
Il desiderio cambia forma,
a volte è paura dell’ignoto
o del sospetto,
a volte consuetudine e imbarazzante routine circolare,
altre volte ineffabile speranza..
Se, rovistando nelle pieghe dell’anima,
riesci a scorgere qualche barlume di capacità
e quella voglia di realizzarla
non aspettare
nè un’ora,
nè un giorno,
né un domani che potrebbe non arrivare
e tu,
vedere quelle pieghe chiuse,
o stirate come dopo un bucato.

Steve Mariani

cell. 333.6464204 – email: steve@stevemariani.it